Il futuro non è lontano

IMG_1121

 

Correva l’anno 2123 . Anche se ora sono vecchia mi ricordo tutto quando cominciai la prima elementare  .La mia classe era la 1D e avevo due insegnanti .Le mie amicizie più vere e sincere che sono durate per tutta la vita sono nate li .Sono rimasta  in contatto con i miei amici e amiche delle elementari   grazie a Facebook anche dopo questa esperienza di crescita . Li ho cercati sui  social quando  frequentavo il liceo  .Alcuni di essi me li sono trovati anche alle scuole secondarie per poi perderli di vista alle superiori. Poi quando ho finito gli studi ho rivisto  le mie amiche e amici casualmente in giro per il paese .Sono rimasta orfana di mio padre e di mia  madre all’età di quattro anni .Sono figlia unica .Il destino ha portato via entrambi  miei genitori  in un bruttissimo  incidente d’auto .Erano andati a fare la spesa in un grande centro commerciale e mentre erano in tangenziale ebbero uno scontro frontale con  una auto che guidava contro mano .Mio padre era ala guida . Sono morti sul colpo.Io ero a casa di mia nonna materna quando  i carabinieri hanno suonato il citofono di  casa .Mia nonna ebbe un malore quando le dissero quello che era successo .Sono cresciuta e educata da mia nonna materna la quale all’epoca aveva 62 anni .Era vedova e mi ha fatto  da mamma e papà .Mia madre aveva un fratello che viveva in Belgio .Vedevo mio zio solo qualche volta all’anno quando veniva a trovare la nonna .Invece i miei nonni paterni non potevano prendersi cura di me perché mia nonna paterna era in una casa di riposo per anziani perché aveva il morbo di alzheimer , invece mio nonno era mancato un mese prima che morisse mio padre .Mio padre ha due sorelle che vivono in altre città e hanno la loro famiglia .Morale della favola alle scuole elementari  feci amicizia con una mia amica che aveva due mamme .Era figlia unica come me .La prima  volta che  mi invitarono a casa loro perché era  la sua festa di compleanno, nella sua cameretta aveva tante foto .Vidi  uno foto di sua mamma con il pancione  insieme alla sua  donna che teneva sempre  i capelli corti .Mi viene in mente una foto che mi aveva fatto vedere mia nonna di mia madre incinta ed  era felice  in vacanza al mare in Sardegna insieme a mio padre . Una volta in classe chiesi alla mia amica se per caso suo padre era morto come il mio .Le raccontai che i miei genitori erano morti in un incidente stradale  .Lei mi disse che non conosceva suo padre , ma mi disse  che sua mamma   si chiamava Flora . Nella mia classe avevo fatto amicizia anche con un bambino che si chiamava Michele .All’uscita della scuola vedevo che c’era sempre suo papa ad aspettarlo  .La sua  mamma non l’ho mai vista ne all’entrata ne all’uscita dalla scuola .Praticamente lui mi disse che sua mamma lo aveva abbandonato appena  partorito e lui viveva con suo padre e i loro due gatti .In classe eravamo 22 bambini .Solo sei bambini vivevano con  la mamma e papà .Il resto della classe abitava  o  solo con la mamma e altri fratelli perché  era divorziata dal papà ,o con mamma single , o con  due papà ,  o con  due mamme , oppure con nessuno dei due come nel mio caso .Faccio parte della generazione che non ha provato la gioia di festeggiare la festa del papà  o della mamma perché era proibito per legge in tutte le scuole per evitare discriminazioni . Ora sono nonna e ho tre nipoti .L’altro giorno sono andata  al funerale di un mio ex compagne di classe della prima D.Si chiamava Lucio .Abitava nella stessa via dove abito io .Aveva 87 anni .Lui ha anche un fratello gemello che per volere dei suoi due papà frequentava un altra classe . Lucio è cresciuto con due papà . La mamma non si sa chi sia .Negli ultimi anni a volte capitava che lo incontravo al bar e si fermava a ricordare i bei tempi della scuola .Si era sposato prima di me con una ragazza che aveva conosciuto all’università e da questa unione erano nate  due figlie . Mi raccontò che le sue figlie volevano cercare le origini di sua madre biologica .Di recente era  stata approvata una nuova legge che tutti i bambini nati  tramite l’ovodonazione  e tutto  il seguito che questi dopo la nascita  potevano avere accesso libero di  conoscere le  origini della loro  mamma biologica  solo  al compimento dell’eta di 25 anni. Lo stesso valeva anche i figli nati con il concepimento di fecondazione  assistita  da  maschi che donavano  o vendevano il loro  sperma alle donne con mariti sterili , alle coppie di lesbiche oppure a  donne single.Questi giorni in tutti i siti e blog nazionali si parla solo di questo .Lo stato finalmente crea  una banca dati accessibile solo ai diretti interessati . Il mio amico Lucio non  ha fatto in tempo di poter usufruire di questa novità che sicuramente lo avrebbe apprezzata . Qualche volta mi è capitato di leggere  blog  di donne che  raccontano eventi importanti come la nascita di un figlio mettendo in mostra il loro fisico in ottima forma con la foto del neonato in braccio. Adesso tante donne per scelta  diventano  mamme  delegando ad un altra donna tramite l’ovodonazione piantato nell’utero di altra donna  che porta avanti la gravidanza  .Tutto questo lo possono fare  con il consenso del marito e con il loro ovulo  che appena  concepito viene   piantato nell’utero di un altra  donna che si offre come volontaria oppure dietro un piccolo compenso .  Si rincorre sempre di più  a questa pratica tanto che è diventata a prezzo accessibile a tutte tramite il servizio sanitario nazionale .Così le donne di adesso   diventano mamme senza per forza avere le smagliature della gravidanza e tutte le fatiche e gioie  che essa comporta .Quando frequentai l’università a Torino mi ricordo che condividevo  l’appartamento  con una ragazza che studiava psicologia .Per pagare l’affitto e i nostri vizi tutte e due facevamo lavori precari  .Avevo trovato lavoro come  cameriera in un ristorante del centro che era molto in moda per le sue pietanze vegane  .Invece la mia amica dopo avere fatto la dog sitter per un po’ aveva trovato lavoro  tramite  l’annuncio di un sito web che un centro di fecondazione assistita   cercava donne giovani disponibili   per donare oppure vendere i loro ovuli .Mi aveva raccontato che aveva venduto un ovulo e da esso erano nati due  bambini .All’epoca la nuova legge non esisteva e c’era l’assoluto anonimato della donatrice.Con il denaro che prese fece una vacanza alle Maldive e comprò un nuovo personal computer e smartphone di ultima tecnologia . Quando si è giovani tante volte prendiamo  delle decisioni al volo senza pensare le conseguenze  e  poi a distanza di anni questi ricordi tornano vivi. Questa ragazza  fini l’università con 110 e lode a fecce anche un master a Londra .Ha avuto una brillante carriera come docente in una delle migliori università del paese e ha pubblicato tanti libri .Sono rimasta sempre in contato con lei tramite mail e telefono .Mi  raccontava attraverso la chat di  Telegram che si era  sposata e aveva  tre figli. Ora che lei è anziana come me non so che effetto le abbia trasmesso la nuova legge . Per caso questi giorni  l’ho beccata su Facebook online e l’ho salutata .Mi disse che aveva raccontato a suo marito e ai sui figli il lavoro che aveva fatto  per mantenersi quando frequentava l’università . Alla nostra età che siamo più vicine alla morte che alla vita ,  ci sono segreti che si portano in tomba .Lei aveva portato dentro di se questo segreto  per tanti anni e ora si sentiva in pace con la sua anima .Aveva messo al mondo ben 5 cinque figli e da quello che scriveva si sentiva   soddisfatta .

 

Testo e fotografia di © Violeta Dyli 

 

 

 

Annunci

51 comments

  1. paperino · marzo 1, 2016

    Dovremmo abituarci a leggere il futuro con occhi nuovi, è difficile ma uno sforzo andrebbe fatto.

    Liked by 1 persona

  2. Donato Capozzi · marzo 1, 2016

    Come ho già avuto modo di replicare nel post di un altro blogger, ben venga aprire un dibattito costruttivo su questo argomento. Io sono assolutamente d’accordo col riconoscimento, per legge, degli stessi diritti e doveri per tutti i cittadini (non ci deve essere discriminazione insomma). Rimango tuttavia perplesso di fronte alla pratica del cosiddetto “utero in affitto”: si rischia davvero di far passare in cavalleria la reificazione del corpo delle donne… Basta andare negli USA dove la sanità privata è come un enorme centro commerciale, dove tutto è in vendita purché si abbiano un mucchio di quattrini ed ecco risolto il problema… (ogni riferimento alla vicenda Vendola non è puramente casuale).

    Liked by 2 people

    • bukurie · marzo 1, 2016

      Ciao Donato , nel nostro paese manca una legge che permette alle coppie omosessuali o agli single il diritto di adottare un bambino come le coppie etero .Poi non posso giudicare le scelte delle coppie etero che dopo aver tentato di aver un figlio in modo naturale senza successo si rivolgono alle cliniche private della fecondazione assistita .Attualmente solo i ricchi possono permettersi le spese per aver un figlio in questo modo .Sono sempre dell’idea che nei paesi dove la fecondazione assistita è legale penso che le donne oppure uomini che lo fanno sono maggiorenni e vaccinati Poi le coppie etero che vogliono adottare spendono cifre che a volte superano i 35000 Euri , la pratica di adozione è stressante perché bisogna superare tutti i cavilli burocratici che essa comporta .Vien da pensare che le case famiglia abbiano interesse a tenere i bambini nelle loro strutture anziché darli in affido o adozione alle coppie che vogliono crescerli e amarli .Queste strutture nella maggior parte dei casi sono private e gestite con denaro pubblico .Ho letto che addirittura spendono anche 65 euro al giorno per ogni bambino che ospitano … Se una famiglia normale spendesse 65 euro al giorno per ogni figlio che ha dovrebbe avere lo stipendio che hanno i parlamentari e dirigenti cioè 15000 euro al mese. Grazie per aver letto questo racconto di pura fantasia 😉 un sorriso

      Liked by 1 persona

  3. sherazade · marzo 1, 2016

    Adozione ad oltranza. Ci sono così tanti piccolissimi che soffrono e chiedono amore.
    Non ne faccio (o forse sì) una questione etica ma umana.
    Ho tre coppie che senza figli a suo tempo hanno adottato una una coppia di fratellini indiani oggi ventenni le altre due
    dei bambini rimasti orfani… l’amore non è egoismo nè possesso.
    Neppure mio figlio è ‘mio’. I figli crescono e sono del mondo noi il riferimento che avremo saputo costruire.
    Sherawithlove

    Liked by 3 people

    • bukurie · marzo 1, 2016

      Ciao Shera , anche io sono per le adozioni , ma attualmente manca una legge che permette anche alle coppie omosessuali oppure agli single di adottare …Dal mio punto di vista non posso giudicare egoisti le persone sia esse donne o uomini che desiderano di aver un figlio per crescerlo e amarlo .Sarebbe più equo che non solo i ricchi possono permettersi tutto quello che la natura non le ha offerto come il fatto di aver un figlio con il “dio” denaro , invece i comuni mortali che non hanno santi in paradiso non possono realizzare il loro sogno di crescere un figlio .Grazie per la visita .Un abbraccio 🙂 ❤

      Mi piace

    • phlomis68 · marzo 3, 2016

      Ciao Shera, grazie per ricordarlo che l’amore non e ‘ egoisno ne’ possesso 🙂 bacio

      Liked by 1 persona

  4. Lucinda Red Rose · marzo 1, 2016

    Mi hai fatto commuovere… ❤ Buona serata! ❤

    Liked by 1 persona

  5. Mi....semplicemente · marzo 1, 2016

    Bello davvero! dici tutto sui vari tipi di famiglia…..io sono anche contraria alla fecondazione assisstita, perchè è un andare contro natura, come lo sono per le cure ormonali per ritardare la menopausa. e di altri aspetti innovativi che sempre, a mio parere, vanno contro la natura umana …..ma si chiama progresso, e ne debbo prendere atto…
    Per il resto sono favorevolissima alle unioni e alle adozioni di coppie omo, questo non è andare contro natura, ma permettere a chiunque di vivere la propria sessualità a testa alta……

    Liked by 3 people

    • bukurie · marzo 1, 2016

      Ciao Mirna , io invece non sono contraria alla fecondazione assistita .Per i malati a volte e necessario l’uso della medicina amara che può avere anche effetti collaterali 😉 Penso che attualmente nel mondo , solo chi ha tanto denaro può permettersi la fecondazione assistita .Mi fa piacere che la pensi come me in merito alle adozioni delle coppie omo , ma aggiungerei che anche i single sia donna o uomo dovrebbero avere la possibilità di adottare uno o più figli …Grazie per aver letto. Un abbraccio ❤

      Liked by 1 persona

      • Mi....semplicemente · marzo 2, 2016

        Un abbraccio a te, sai che una collega mi ha confessato di aver tentato con la fecondazione assistita, un pò di anni fa, non è andata a buon fine, ma ha detto che è stato un momento doloroso e stressante, poi ha adottato un figlio, ora lui è un ragazzo e quando lo vedi le dici “Ma ti assomiglia! ” e pensare che lui è bielorusso 😉

        Liked by 1 persona

  6. Beh diciamo che se è tutto vero.. mi hai letteralmente spiazzata.

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 1, 2016

      Ciao Anto , se sei spiazzata dopo aver letto il racconto tranquillizzati che è opera di pura fantasia , invece se sei rimasta spiazzata dalla lettura dei commenti di questo post allora ti capisco 😉 Grazie della visita 🙂

      Liked by 1 persona

  7. Laura · marzo 2, 2016

    Hai scritto un bellissimo e attuale post, sei bravissima Viola, ti abbraccio cara, buonanotte, ❤

    Liked by 1 persona

  8. ili6 · marzo 2, 2016

    Uno dei pochi post che ho letto sull’argomento che non usa in modo improprio, ripetitivo e saccente la parola egoismo per la fecondazione assistita. Mi complimento e concordo. Due cose mi lasciano perplessa: in merito alla fecondazione assistita: mai per soldi. Donare un ovulo, lo sperma, prestare un utero solo se lo si vuole, se si desidera aiutare altre persone, gratuitamente, non per soldi, così come si fa quando si dona il midollo o il sangue.L’altra perplessità, ma forse è ancora un mio limite concettuale, è l’adozione per una coppia omosessuale, non perchè incapaci di essere buoni genitori, ma per l’incapacità di questa società che ancora, e per lungo tempo, non è in grado di accettare che un bambino possa avere solo due papà o solo due mamme. Quel bambino, purtroppo, nella società odierna non avrà vita facile.Da poco la società ha accettato gli orfani e solo da poco i figli di single, di separati e di famiglie allargate. Per altro futuro dovranno passare altre centinaia di anni.
    Ciao,
    Marirò

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 2, 2016

      Buongiorno Marirò , tutti i cambiamenti culturali e di etica della attuale società evoluta sono il frutto di menti pensanti e di scienziati che hanno messo in discussione i dogmi anche con il rischio di essere emarginati , incarcerati o uccisi … mi viene in mente Galileo Galilei … Siamo nel 2016 ed è davvero triste che esistono persone che sono giudicate o private dei loro diritti per il loro orientamento sessuale … L’amore e il rispetto per il “diverso” è un arricchimento per l’evoluzione della nostra specie umana .Grazie di cuore per aver letto e aver scritto la tua opinione che ho apprezzato molto .Un sorriso 🙂

      Mi piace

  9. kikkakonekka · marzo 2, 2016

    A me un modo del genere fa letteralmente paura.
    L’utero in affitto lo considero una aberrazione, e presuppone la “cessione” di un neonato in cambio di soldi.
    Squallore totale.
    Se questo è il futuro, allora spero di non appartenerci.

    Mi piace

    • bukurie · marzo 3, 2016

      Non so perché il tuoi commenti erano finiti in spam .Detto così è veramente una brutta cosa .La maternità surrogata rende madri donne che per motivi di salute non possono avere figli in modo naturale.Questa tecnica che viene utilizzata in alcuni paesi come Svezia , Canada , Usa, Uk ecc. le donne che lo fanno non penso che siano costrette a farlo , lo fanno liberamente e sotto controllo delle cliniche con dei medici professionisti e non sto parlando di paesi di terzo mondo come l’India dove è legale questa pratica .Quando penso che l’India non è proprio un paese democratico e forse le donne per mancanza di lavoro e povertà potrebbero essere costrette a farlo per avere in cambio del denaro .Secondo il mio punto di vista una coppia sia etero o omosessuale che rincorre alla maternità surrogata e perché è l’unica strada che le rende genitori .Se ricevono denaro per fare questa cosa mi sembra giusto perché devono affrontare tutte le fatiche e i rischi che la gravidanza a volte ha .La gravidanza non è una malattia , e la cosa più naturale che esista .Sono fortunata perché sono diventata mamma in modo naturale , ma se non avessi avuto un figlio in modo naturale , non mi vergogno di dirti che avrei fatto di tutto per averlo anche attraverso la maternità surrogata .Grazie della visita .Un sorriso 🙂

      Liked by 1 persona

  10. fulvialuna1 · marzo 2, 2016

    Il fututo non è lontano, ma si sposta sempre un po.

    Liked by 1 persona

  11. marzia · marzo 2, 2016

    Correva l’anno 2123? Mi hai spiazzata, ma è un errore di battitura?

    Liked by 1 persona

  12. skayrose59 · marzo 3, 2016

    grazie per la storia e e per il coraggio di averla scritta , è una storia che ho percepita molto triste ma è un pensiero personale. Non discuto sul fatto che lo Stato e chi per esso il parlamento votino leggi anche contrarie a valori etici o alla natura stessa, ma la gente deve sapere nel momento che sceglie cosa sceglie e a cosa va incontro, attraverso consultori con degli specialisti, non attraverso il disperato bisogno di soldi. Da cattolica io e gli altri fratelli e sorelle ci schieriamo e prendiamo posizione fino a che …….ci lascieranno prendere posizione, perchè molti di chi risiede in parlamento sono esponenti di lobby forti ma veramente molto forti. Un cordiale saluto

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 3, 2016

      Buongiorno Skyrose59 , ho il massimo rispetto per chi non la pensa come me . Sono fortunata perché sono madre di due figli avuti in modo naturale ,però non mi permetterei mai di giudicare la scelta di altre donne meno fortunate di me che per motivi di salute non possono avere figli in modo naturale e hanno avuto figli tramite maternità surrogata perché è legale in paesi come Canada , Uk , California ecc. , secondo il mio punto di vista è grande atto d’amore . Forse un giorno verrà regolamentata questa pratica anche nel nostro paese , perché solo così si può evitare lo sfruttamento che specula sul dolore delle donne e uomini . Per evitare che della maternità surrogata ne facciano uso solo i ricchi , lo stato dovrebbe regolamentarla per dare la possibilità anche alle fasce più deboli di poter usufruirne. Ci sono a volte anche uomini sposati che sono sterili e le loro mogli a volte hanno avuto figli tramite inseminazione artificiale .Certo che le coppie etero hanno anche la possibilità di adottare bambini che sono nelle case famiglia oppure nei orfanotrofi stranieri per crescerli e educarli con tanto amore . Grazie della visita .Un sorriso 🙂

      Mi piace

      • skayrose59 · marzo 3, 2016

        le scete delle donne di noi donne, qualsiasi esse siano, non possono essere ne condannate o giudicate. Il problema della povertà dell’indigenza o di una situazione improvvisa di disperazione non la si può risolvere costringendo le persone ad affittare un utero, vendere un ovulo o un rene tuttto questo è disumano, ma ad oggi nessuna istituzione mondiale cominciando dall’ONU fino agli stati sovranazionali si guarda bene dal proferir parola: sono al servizio di una dilagante ideologia, sul mio blog ho riportato un pensiero del 1918 di Gramsci e sono rimasta senza parole. Ciao

        Liked by 1 persona

      • bukurie · marzo 3, 2016

        Sono passati quasi 100 anni dall’ideologia di Gramsci e nel frattempo la scienza ha fatto i suoi passi da gigante . Le donne che si offrono per la maternità surrogata dietro a un compenso oppure lo vogliono fare come volontarie non vedo nulla di male , anche perché paesi come California o Canada non sono paesi di terzo mondo e non ci credo che le donne vengono costrette a vendere ovuli o per la gestazione della maternità surrogata . Non credo nelle ideologie comuniste … ciao

        Liked by 1 persona

  13. bernard25 · marzo 3, 2016

    Bonsoir VIOLETTA je viens t’offrir
    La fleur de L’amitié prends en soin
    L’amitié à une grande place dans la vie
    A toi de la garder
    Certaines places sont cassables
    Mais une amitié fidèle ne peut pas se briser
    Alors donnons nous la main
    Belle soirée , bises , Bernard
    Belle fin de semaine

    Liked by 1 persona

  14. Il Cuore di Beatrix · marzo 3, 2016

    Ciao Viola, non riesco a commentare sul tuo sito…mi da errore. Lo ha fatto altre volte e ci ho rinunciato per mancanza di tempo ma stasera ho provato 5 volte …. Ti bolevo commentare il bel post interessante che hai scritto.
    Volevo anche dirti che le mail non mi arrivano sempre ma solo di alcuni dei post che scrivi. Grazie ciao

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 3, 2016

      Ciao Beatrix , per commentare nel mio altro blog che ho su http://www.violetadyliphotographer.com è un po’ complicato. Ho dovuto mettere un codice aritmetico perché quando lo aprii ricevevo un infinità di commenti spazzatura pieno di pubblicità Per quanto riguarda la mail per ogni post che pubblico d’ora in poi lo riceverai sempre perché sono riuscita a sistemarlo .Grazie per la visita .Un abbraccio ❤

      Liked by 1 persona

      • Il Cuore di Beatrix · marzo 3, 2016

        Si ci sono riuscita ne facevo uno e via invece mi hai fatto fare i calcoli pure stasera😢😥😩 dopo tutti i calcoli che ho fatto oggi … sono distrutta 😂😂😂😂 e’ un complotto contro di me 😒😞😟

        Liked by 1 persona

      • bukurie · marzo 3, 2016

        Grande !!!

        Mi piace

  15. domenicomortellaro · marzo 4, 2016

    Interessante… e non per forza solo “intrattenimento”…

    Liked by 1 persona

  16. amleta · marzo 5, 2016

    Molti anni fa si voleva impedire l’aborto perchè le donne erano portatrici di vita e questo non poteva essere possibile. Ma le donne hanno lottato per decidere per se stesse. Poi stessa cosa per il divorzio, condannato da tutti come una cosa contro la morale e la società. Poi la libertà di poter decidere del proprio corpo, di farne quello che si vuole. Per una donna questo è sempre un mondo suo che gli altri vogliono “regolare”. Se una donna sceglie di vendere il suo corpo per fare la prostituta questo è accettato, se sceglie di fare un figlio per altri allora non è una cosa buona. Ma dobbiamo togliere alla donna la libertà di poter fare quello che vuole di sè e dei propri ovuli o della propria vita? Io sono d’accordo per l’adozione di orfani e piccoli, stranieri o italiani, ma non posso dire di no a quella libertà che la donna ha diritto di avere e se vuole fare un figlio per altre persone chi sono io per negargli questa libertà?

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 5, 2016

      Ciao Amleta , la tua opinione è realistica . Penso che siamo tutti bravi a giudicare gli altri, penso che le donne che si offrono come volontarie per fare gestazione surrogata per le loro amiche , amici , sorelle, fratelli o anche estranei lo trovo la più grande forma di altruismo e generosità umana.Nessun essere umano può scegliere i genitori perché a volte possiamo venire al mondo per amore , per caso , perché quella sera i preservativi erano finiti , per stupro , per egoismo , per inseminazione artificiale eccetera .Se dovessi scegliere degli esempi che ti ho elencato penso che è un grande gesto d’amore venire al mondo perché una coppia sia etero o omo mi ha desiderato talmente tanto che mi ha avuto tramite la maternità surrogata . Grazie della visita e buona domenica 🙂

      Liked by 1 persona

  17. eugenetics · marzo 29, 2016

    Ben scritto questo racconto, ho creduto che tutto fosse vero fino a quando non hai dichiarato che eri una nonna.
    C’è, attualmente, una rivoluzione caotica nelle nuove famiglie, assai eterogenee, che non avrà seguito, perchè la famiglia più efficiente è quella tradizionale. durata milioni di anni. Si tornerà alla famiglia di sempre, solo che avremo diverse conseguenze negative, prima che ciò accada e non sarà per nostra iniziativa..
    La cosa più grave è l’ideologia gender, che vede, fra l’altro, insinuare nei bambini dubbi circa la loro vera sessualità. Sembra che se la debbano andare a cercare, con esercitazioni ed esperimenti che si tengono a scuola, sulla loro pelle e sulla loro psiche.
    Ora, visto che si parla di futuro, diamoci un’occhiata: per mantenere costante la popolazione sono necessari 2,3 figli per coppia, attualmente in Europa la media è di 1,3, quindi siamo in piena denatalità e, chi studia le statistiche, afferma che prima di un secolo non potremo risalire. Nel frattempo si prevedono immigrazioni per diverse centinaia di milioni di abitanti, fino al 2050, di popoli che, al contrario, hanno tassi di natalità tre o quattro volte superiori al nostro.
    Costoro, di queste sperimentazioni non sanno nulla e non ne vorranno sapere perchè la loro religione è prevalentemente islamica.
    Per questo, guardando al futuro, l’Europa non sarà più occidentale ma islamica.

    Liked by 1 persona

    • bukurie · marzo 29, 2016

      L’Europa non diventerà mai islamica , semmai diventerà Stati Uniti D’Europa come gli USA e avrà una popolazione multiculturale . Sono atea , ma rispetto tutte le religioni .Per realizzare l’Europa moderna serve un Europa dei popoli europei e non dei burocrati , serve un progetto comune che si realizza attraverso la cultura , e l’unione politica degli paesi che ne fanno parte . Grazie della visita . Un sorriso

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...